Daniele Mori Piazza al Serchio Toscana
Data iscrizione:
22.10.2013



Mail:
Visibile solo agli Astroseller registrati.
Chi sono:
Visibile solo agli Astroseller registrati.
Registrati subito per entrare in contatto con Daniele
(24)
Market Stream
Feedback
(35)

Coerenza
Tempi
Cortesia
Imballaggi



(2)
Raccomandazioni
(3)
Stream seguiti

Scambio: Informazioni Raffreddamento Canon EOS 350D

Post su Astronomy in: Fotocamere il 9 Settembre 2014




Sò che non è esattamente il posto migliore per discuterne, ma spero di avere un pò di visibilità qui: ho ultimato la modifica alla mia EOS 350D per raffreddare il sensore con una cella di Peltier (e per togliere il filtro IR originale e sostituirlo con...un pezzo di vetro :D)...ora stò sviluppando un circuito per "pilotare" la cella con Arduino per evitare il problema di condensa: in pratica calcolo con un sensore di temperatura/umidità il punto di rugiada e modulo un segnale PWM che pilota un relay a stato solido che alimenta la cella di peltier...ma ho visto che la condensa è comunque un problema, perchè non mi permette di scendere troppo sotto la temperatura ambientale in giornate particolarmente umide (con 20° esterni e il 50% di umidità relativa il dew point è intorno agli 11°)..volevo sapere se c'è qualcuno che ha risolto, e come, il problema...a me è stato consigliato di mettere tutto in atmosfera inerte priva di umidità, avvolgendo la macchina in un sacchetto di plastica trasparente, sigillarla per quanto possibile con del silicone, mettere un tappo di vetro trasparente dopo il naso a innesto sul focheggiatore e sostituire l'aria all'interno con anidride carbonica o azoto...ma mi pare troppo "macchinosa" come soluzione...oh voi che avete letto fino a questo punto...avete dei consigli su come gestire la cosa oppure si tratta di segreti industriali/brevetti impossibili da divulgare? :D

9 Settembre 2014
Discuti in pubblico (29) |
Trattativa in Privato
Stato del bene:
Come nuovo


Numero di visite:
1782 visite, 0 preferiti


Share: