Valerio Ricciardi ROMA Lazio
Data iscrizione:
18.10.2011



Telefono:
Visibile solo agli Astroseller registrati.
Mail:
Visibile solo agli Astroseller registrati.
Chi sono:
Visibile solo agli Astroseller registrati.
Registrati subito per entrare in contatto con Valerio
(22)
Market Stream
Feedback
(172)

Coerenza
Tempi
Cortesia
Imballaggi



(2)
Raccomandazioni
(2)
Stream seguiti
Market Stream di Valerio Ricciardi
Ricerca
Inserisci un annuncio in questo stream
Griglia
Lista
Social
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | ASTROGRAFO 10

«Il telescopio ideale è quello che riuscirai a goderti di più.» Per rinuncia a fotografia deep sky connessa a sopravvenuta mutata logistica della vita dei prossimi ...minimo 4-5 anni, che mi lascerà spazio solo per osservazioni hi-res e wide field, vendo set pianificato, acquistato, configurato ...e ancora da inaugurare. Avventura deep per ora rinviata a data da destinarsi. OTTICA DI BASE: riflettore tipo Newton ottimizzato per astrofotografia ORION U.S.A da 10" e focale 1000mm, F/3,93, nuovo. Specchio secondario asse minore 82 mm, ostruzione lineare 32%. Primario in vetro borosilicato. Lo danno per 0,46" di risoluzione (si ...forse nel deserto di Atacama), magnitudine limite 13,8 (con l'IL del Gennargentu) e potere di raccolta luce nominale di 1380 (ragionevole). Dotato di 13 diaframmi interni in serie per garantire massimo contrasto e assenza totale di riflessi parassiti nelle lunghe pose. La diaframmatura peraltro contribuisce molto anche alla rigidità strutturale e allo smorzamento delle microvibrazioni. Costruito benissimo, culatte terminali molto rigide e ben fatte, ci sono anche contropiastre nel tubo in corrispondenza del focheggiatore, dell’attacco cercatore etc. Il tubo prosegue per ben 19 cm oltre l’asse del focheggiatore costituendo un ottimo paraluce . Amplissimi margini di bilanciamento assiale: facendo scorrere gli anelli sul tubo, si può passare da una estremità della lunga barra Losmandy a soli 3,5 cm dalla fine della culatta dello specchio, sino a far arrivare l'altra estremità a ben 73 cm sempre dalla fine del tubo lato specchio. Predisposto per ventola per l'acclimatazione a 12Vcc (fornita). Per "nuovo" si intende: deve essere collimato per osservarvi attraverso per la prima volta; la barra Losmandy deve essere serrata in un morsetto (preferibilmente con lardone) per la prima volta. Sballato solo per fare le foto dell'esemplare, poi rimesso nell'imballo originale. Peso del solo tubo con solo anelli, tappi e barra Losmandy circa 16,3 kg: vanno ancora aggiunti cercatore col supporto, oculari, raccordi e l’eventuale setup fotografico. Lunghezza f.t. 98 cm. Ne va tenuto conto se lo si vuole utilizzare come astrografo, per visuale ben bilanciato una EQ6 / NEQ6 Pro lo gestirà in scioltezza, per lunghe pose volendo esprimere le potenzialità dello strumento a mio opinabile avviso è meglio qualcosa in più. SISTEMA DI FOCHEGGIAMENTO quello di serie tipo Crayford registrabile nella frizione e bloccabile, con demoltiplica rapporto 11:1, escursione massima 38 mm. Tre punti di registrazione fine dell'ortogonalità al tubo, con vite a puntare e grano di blocco. Focheggiatore con dotazione di: innesto per oculari a doppio punto di serraggio da 2" a profilo basso (tiraggio +12 mm), altro da 2" (tiraggio +29,4 mm); adattatore (tiraggio +2mm da sommare ai 12 o 29,4 di base) con filettatura maschio standard T2 ossia 42x0,75 mm per adattatori per ogni fotocamera reflex o mirrorless ; adattatore per oculari da 31,75" da montare sullo stesso (tiraggio totale +48,3 mm da sommare ai 12 o 29,4 di base); adattatore a innesto da portaoculari 2" ad accessori con fissaggio a grani diametro 52,8, o per accessori con filettatura maschio da 45 mm (tiraggio +2 mm da sommare ai 12 o 29,4 di base). ACCESSORI TELESCOPIO Coppia di anelli di supporto pesanti (larghezza 30 mm); barra tipo Losmandy lunga 17,5"; basetta tipo Vixen per cercatore; supporto per cercatore da 50 mm; cercatore dritto da 50 mm originale; ventola di raffreddamento per estrazione strato limite, ancora da montare; portabatterie per 8 torcioni (tot. 12V) per alimentare la medesima con cavo ed innesto a jack. ACCESSORI OTTICI Correttore di coma TS (Taiwan = GSO) a 3 elementi con trattamento multi-coated, per utilizzo sia visuale (col portaoculare da 2” con anello di serraggio in bronzo) che, scomponendolo, fotografico (con un adattatore M48-M42x0,75 + un T2) peso 312 g senza tappi, lunghezza f.t. 19,9 cm, parte a infilare 5,1, tiraggio +47,5 mm. Backfocus fotografico 75 mm+/- 2mm ma con la regolazione del fuoco si può arrivare facilmente a +/- 8-10mm. Laser di collimazione di tipo professionale, innesto da 31,75, completo di accessorio - base registrabile in tre punti a 120° per precollimazione del collimatore (quelli commerciali non lo permettono...). CASSA PER IL TRASPORTO DEL TUTTO su misura già ordinata al falegname, in multistrato marino di obece da 12 mm laccata trasparente, devono ancora consegnarmela - aggiungerò foto. Preferirei non spedire per ovvie ragioni anche se è arrivato al punto di ritiro via corriere perfetto, in doppio imballo; nel caso lo inserirei in un terzo con interposizione di materiale smorzante. Ma andrebbe spedita a parte la cassa che è molto rifinita (flatting lucido...). Ottimo affare davvero, ma non svendo.

1 Luglio 2018
Discuti in pubblico (7) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | ANCORA LASER FUORILEGGE (1 mw x 6 km...???) SU ASTROSELL

Fascio verde, ben 6 km di traccia in cielo, ...dichiarati 1 mw di potenza (con la quale si può produrre un puntino rosso su uno schermo durante una conferenza per evidenziare dei Powerpoint, o farlo "correre per terra" per divertirsi a vedere il gatto che lo insegue). AVVISO DEL SOTTOSCRITTO: Coloro che insistono a trovare canali per comprare a prezzo stracciato questi oggetti PERICOLOSI che NON sono in libera vendita - quando di potenza significativa - salvo poi riproporli lucrandoci su mercatini come Astrosell, cancellino ORA i loro annunci e si concentrino sulla compravendita di altro, camere CCD, spianatori di focale, mandorle tostate, foderine per auto, lenti di Barlow, croccantini per cani, catene da neve, monopattini. Ci sono state anche molte segnalazioni di parabrezza di aerei presi di mira in finale di atterraggio, in un paio di casi uno dei due piloti è stato incapacitato dall'abbagliamento. Sono oggetti la cui vendita è libera quando di Classe I e II, fra 1 e 5 mw, ma con 1-5 mw non si produce un fascio in cielo di 6 km. Queste restrizioni servono non a impedire che in uno star party possano essere utilizzati per mostrare costellazioni, ma che finiscano in mano con troppa leggerezza a persone inconsapevoli che poi se li ritrovano a girare per casa. - - - - - - Da Il Messaggero ed. online di oggi: PUNTATORE LASER GLI BUCA LA RETINA, VISTA COMPROMESSA PER IL BIMBO DI 9 ANNI (...) Un bimbo di nove anni, che vive a Larissa, in Grecia, ha riportato un grave danno alla retina dopo essersi esposto al fascio di luce di un puntatore laser DI COLORE VERDE. (...) ha colpito infatti la macula, la zona centrale della retina più sensibile alla luce e ai colori a causa dell'alta densità di fotorecettori. I danni che possono causare i laser sono noti da tempo, ma evidentemente ci sono ancora ragazzini e genitori che sottovalutano il problema. (...) il bimbo ha riportato un vero e proprio buco all'interno della retina. «Il danno è grave, (...) I laser riscaldano i tessuti della retina fino a bruciarli, ed è proprio ciò che è successo», affermano i medici che hanno analizzato il caso. - - - - - - - - TIME? Eccovi serviti, testo originale - A LASER POINTER BURNED A HOLE IN A 9-YEARS OLD BOY'S EYE, DOCTORS SAY - By JAMIE DUCHARME June 22, 2018 - Playing with a laser pointer may have left a young boy with permanent eye damage, according to a case study. A 9-year-old boy visited an ophthalmology clinic in Larissa, Greece, complaining of vision problems in his left eye, the case study published in the New England Journal of Medicine says. Despite having 20/20 vision in his right eye, doctors found that his left eyesight was around 20/100 — a discrepancy explained by a hole on his left macula, a part of the retina that “provides sharp, central vision,” according to the National Eye Institute. Macular holes can cause blurry and distorted vision, and typically happen through eye trauma or as part of the natural aging process. After interviewing the patient, doctors determined that his eye damage was likely caused by playing with and staring at the light of a green laser pointer. Given the extent of the damage, the boy’s doctors opted not to operate, and said his vision has not improved during 18 months of follow-up. “Macular hole, in general, is usually repairable, but it doesn’t usually happen from laser pointers,” explains Dr. John Miller, director of retinal imaging at Massachusetts Eye and Ear. (Miller was not involved in the case.) “The laser actually heats up the tissue…and almost burns or vaporizes the retinal tissue, so it’s lost, as opposed to in the more typical traumatic injury or in the older patient population.” Miller says most patients who experience laser-related damage see less-severe — but still potentially permanent — injuries, typically affecting only the outer retina. Massachusetts Eye and Ear sees in the ballpark of three to five such cases per year, he estimates. Lasers can cause eye damage in as little as a few seconds, and anything from the power and wave length of a laser to the angle at which it’s viewed can affect the severity of an injury, Miller says. But based on the extent of the Greek boy’s injuries, Miller guesses that his exposure was prolonged. “Most likely, with the size of the hole, this was an extended period of exposure,” he says. “It would not be likely to happen with a very brief exposure, but it’s hard to know.” To play it safe, Miller recommends keeping kids away from laser pointers, even if they seem harmless. “A laser pointer, to many, would seem safe, but there are many out there that are not properly screened and they don’t have the proper warnings,” Miller says. “If you notice your child is playing with it, take it away or very carefully look at it to make sure [it’s safe]. There’s really no reason kids should be playing with laser pointers, basically.” - - - - - - - - Report medico ORIGINALE sul prestigioso THE NEW ENGLAND JOURNAL OF MEDICINE: MACULAR HOLE FROM A LASER POINTER Sofia Androudi, M.D., Ph.D., and Eleni Papageorgiou, M.D., Ph.D. A 9-year-old boy was brought by his parents to our ophthalmology clinic for evaluation of decreased vision in his left eye. Visual acuity in the left eye was 20/100, as compared with 20/20 in the right eye. Funduscopic examination of the left eye revealed a large macular hole with a hypopigmented atrophic area inferiorly (Panel A). Optical coherence tomography confirmed the full-thickness macular hole. Fundus autofluorescence imaging highlighted two spots inferior to the macular hole that corresponded to additional areas of injury (Panel B). The child reported playing with a green laser pointer and repeatedly gazing into the laser beam. Although many national health agencies have warned about the potential eye hazards associated with handheld laser pointers, and the sale of devices with greater than 1 mW of power is restricted in many areas, more powerful laser devices remain accessible, especially through the Internet. Because of the large diameter of the macular hole and the accompanying atrophy in this patient, we favored conservative management rather than surgery. The patient’s vision has remained unchanged during 18 months of follow-up. Sofia Androudi, M.D., Ph.D. University of Thessaly, Larissa, Greece

25 Giugno 2018
Discuti in pubblico (17) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Ci ha lasciati Stephen Hawking, universale simbolo di libertà

Stephen Hawking è stata una delle massime dimostrazioni del fatto che il corpo... è solo una molto sofisticata macchina che porta a spasso una mente. E che quando c'è intelligenza, volontà, vero talento la macchina può nascere male, o divenire scassata, inadeguata, fragile e traballante quanto lo si vuole, ma non riuscirà mai ad impedire ad una mente profonda di pensare. Di lui la prima immagine che mi è venuta in mente stamattina presto, quando alla radio ho sentito la notizia verso le sei e mezzo, è stata quella in cui è stato ritratto mentre, sorridendo felice come un bambino piccolo, anzi tornato bambino, si godeva di uno di quei voli con le traiettorie paraboliche "Zero Gravity" che una ditta fa negli Stati Uniti con dei Boeing 727 modificati per far allenare alle condizioni di gravità zero professionisti destinati alla ISS, o per far godere di una sensazione unica dei semplici umani che possono permettersene il costo peraltro non inarrivabile. Rammento nelle foto gli occhi che ridevano felici in quel povero grumo d'uomo rattrappito, rinsecchito, e reso progressivamente deforme dalla malattia, muto, storto, brutto, avvinghiato su se stesso come un tralcio di vite malata, che per una volta invece di dover ricorrere a un sostegno finanche per tener dritta la testa era leggero come una libellula, svincolato da quella forza di gravità che ogni istante gli rimarcava la sua totale inabilità fisica, e in quei momenti dentro di sé forse più intimamente compenetrato a quell'Universo che tanto profondamente ha investigato. Resterà nella storia come una delle massime espressioni scientifiche e non solo del Novecento; ben pochi, penso, nella storia dell'uomo sono arrivati tanto in alto... malgrado il loro misero involucro materiale che tentava implacabile di comprimerli tanto in basso, di mortificarli, umiliarli, annichilirli nell'inadeguatezza e nella dipendenza dagli altri. Dedicato nella mia mente e nel mio cuore al mio fratello d'elezione Filippo, geologo - e filosofo della Scienza in pectore - scomparso dopo lungo terrificante declino proprio per la SLA nel 2014, anch'egli rivelatosi nei decenni mente e cuore fuori dal comune.

14 Marzo 2018
Discuti in pubblico (14) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Tokina | Vivitar Auto Telephoto 400 f/6,3 (vite 42x1 o EOS)

TELEOBIETTIVO a lenti Vivitar AutoTelephoto 400mm f/6,3, attacco 42x1, volendo adattatore CANON EOS. Veramente ottimo, condizioni B+/A--. Funzionamento meccanico regolare. Nessun difetto evidente. Descrizione: Onesto teleobiettivo adatto per iniziare a cimentarsi con poco impegno nella caccia fotografica, le prospettive ultracompresse, la foto astronomica. Ottica fabbricata da Tokina (dalla matricola si evince anche fra il '70 e il '90). Meccanica molto soddisfacente e precisa; elicoide di messa a fuoco pastoso e uniforme senza giochi o impuntamenti. Ultima lente fissa durante la focheggiatura per contenere le aberrazioni nell'arco della corsa di messa a fuoco. Antiriflesso al magnesio fluoruro. Attacco filtri passo 72x0,75 mm; paraluce telescopico metallico incorporato adeguatamente lungo ed efficace. Solido attacco per cavalletto in posizione baricentrica, ruotabile a 360° con vite di blocco. Lunghezza minima (focheggiato su infinito) 290 mm a paraluce chiuso, lunghezza massima 356 mm focheggiato su circa 7,2 m e paraluce estratto. Diaframmi da 6,3 a 22 con intervalli di uno stop. Tappi anteriore e posteriore originali. Zoccolo intercambiabile tipo Vivitar TX (difficile trovare altri innesti, visti a volte su mercatini), fornito quello per Pentax/Praktica 42x1. Diventa un 612-616 mm/equivalente quando montato su Pentax APS-C, un 640 mm se montato su Canon APS-C (con anello adattatore senza microchip fornibile a parte). Lettura dell'esposizione in stop-down (con "tasto verde" e selettore su M sui corpi Pentax digitali dalla K10D in poi). Rotellina con ritorno a molla (vedi nota) per la chiusura manuale del diaframma al valore impostato prima dello scatto quando montato su corpi attacco K con l'anello adattatore K/M42 (non incluso) o su corpi CANON EOS con anellino adattatore ultraslim (fornito a parte, +10 euro). Privilegio consegna a mano su Roma, valuto anche località limitrofe di facile raggiungibilità; spedisco +euro 9,10 con Paccocelere+3, o 12,80 euro con Paccocelere+3 assicurato.
Prezzo: 100.00 €

18 Gennaio 2018
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Nikon | NIKKOR 35 mm f/2,8 serie AI MC

Obiettivo Nikon NIKKOR 35/2,8 AI MC dotato anche della forcella (rimuovibile) per la trasmissione dell'informazione sull'apertura del diaframma con modelli di fotocamere analogiche precedenti allo standard. Serie 20FL38. Fuoco manuale, utilizzabile anche sulle Nikon, Kodak e Fuji con attatcco AI (di norma con alcune limitazioni sui modelli entry-level). Elicoide uniforme e fluido senza impuntamenti né raschi, diaframma pulito, scattante, sicuro. Antiriflesso intatto. Qualche punto di polvere all'interno ininfluente sulla resa. Modesti segni cosmetici. Esemplare in ottime condizioni generali, adeguato anche ad utilizzo professionale. Tappo posteriore originale, tappo anteriore non originale. Il tiraggio di 46,5 mm lo rende facile da adattare per l'utilizzo su ogni mirrorless di qualsiasi marca con anelli adattatori di facilissimo reperimento. Richiesta 100 euro. Su richiesta a parte spedizione con corriere J+3 e imballo molto prudenziale + 10 euro; privilegio consegna a mano su Roma o Fiumicino/Fregene. Per utenti di Astrosell da più di 3 mesi spedizione come sopra compresa nel prezzo ed un polarizzatore in omaggio. Cortesemente astengansi perditempo.
Prezzo: 100.00 €

17 Gennaio 2018
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Pentax | SMC PENTAX K 135/2,5 condizioni mint

Vendo PENTAX serie K 135/2.5 SMC in condizioni d'uso veramente migliori della media. Lenti impeccabili, prive di graffi o funghi, antiriflesso intatto, diaframma ad otto lamelle pronto e scattante, di forma geometrica perfetta anche alle minime aperture, elicoide di messa a fuoco uniforme, pastoso e preciso. Compattissimo, pesante e robusto, 6 lenti in 6 gruppi, è fra le ottiche che hanno a suo tempo reso celebre il marchio. Identico al SMC Takumar 135/2,5 con passo a vite 42x1 da cui deriva: cambia solo l'attacco, la messa a fuoco minima più corta (1,5 m) e il diaframma minimo che è 32 invece che 22. Resa cromatica satura e brillante, sfocato cremoso e "sano", nitidezza elevata già al centro a tutta apertura che raggiunge livelli di eccellenza alle aperture medie. Se ne trovano abbondanti recensioni in Rete e sui principali fora di settore, dove è fra le ottiche vintage più desiderate e apprezzate. L'uso mi ha dimostrato che può essere duplicato con successo con il Kenko MC7, col quale diventa un 270 F/5 realmente usabile, e col SMC Pentax 1,4X-S (molte ottiche hanno idiosincrasie con determinati duplicatori, ad esempio il Pentax M 85/2 non va duplicato perché perde troppo). Prestazioni adeguate all'utilizzo anche sulla esigente full-frame Pentax K1 e, con adattatori su tutte le fotocamere mirrorless APS-C, 4/3 o full frame di ultima generazione, come: Canon, Fuji, Olympus, Panasonic, Samsung, Sony rispetto alle cui ottiche originali non top di gamma offre qualità costruttiva e di immagine molto superiore. Avendo la ghiera del diaframma è utilizzabile anche con limitazioni su reflex digitali il cui tiraggio sufficientemente inferiore a 45,54 mm permetta l'interposizione di un anello adattatore (su Nikon ad es. invece non arriverebbe alla messa a fuoco all'infinito). NOTA Il Takumar Bayonet 135/2,5 è un'altra distinta ottica, certamente dal rapporto costo/qualità ottimo ma strutturalmente diversa e dallo schema più semplice di derivazione Tessar. Eventuale spedizione tracciabile a parte a scelta dell'acquirente, garantisco imballo "esagerato". Regalo accessori (astuccio originale, paraluce, ev. altro).
Prezzo: 150.00 €

22 Novembre 2017
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | Una bella storia di fine d'anno...

...non è giusto dover leggere solo di bombardamenti, bambini non vaccinati da genitori complottisti che poi si beccano la meningite, vecchine col femore rotto dopo uno scippo da venti euro e così via. SUONA UNA TASTIERA ESPOSTA IN UN NEGOZIO MA NON PUO' PERMETTERSELA, I DIPENDENTI GLIELA REGALANO Le favole a lieto fine esistono, e non sempre sono frutto della fantasia di uno scrittore. Il fatto risale a pochi giorni fa, anche se la storia ha inizio qualche settimana prima. Un 33enne, la cui identità non è stata rivelata, si è presentato al punto vendita Unieuro di Varese e, come tanti clienti, ha visionato dei prodotti, soffermandosi quasi d’istinto davanti ad una tastiera. “Come un giovane innamorato, con i suoi spartiti in mano - raccontano i dipendenti - l’ha toccata e l’ha accarezzata prima di cominciare a suonarla con una delicatezza incredibile, come se stesse toccando qualcosa di prezioso e delicato”. Il suo comportamento ha colpito fin da subito, ma di clienti che si soffermano ad ammirare dei prodotti specifici se ne incontrano tanti. Quello stesso ragazzo, da quel giorno, è tornato nel punto vendita tutti i giorni e puntualmente, dopo aver coccolato quello strumento, lo suonava allietando la giornata di clienti e venditori. “Un giovane semplice ed educato - evidenzia il personale Unieuro che grazie al musicista hanno potuto meglio sopportare la frenesia dei turni prefestivi -. Quasi tutti i giorni, nel pomeriggio, si è presentato all’interno del negozio. I suoi occhi si illuminavano davanti alla tastiera ed è stato davvero piacevole sentirlo suonare, ma anche commovente vederlo poi allontanarsi con la tristezza negli occhi dallo strumento del desiderio”. I commessi, come anche gli addetti alle casse, sono riusciti pian piano a conoscerlo, tanto da scoprire il suo desiderio impossibile, il sogno dei sogni. Aveva “un sogno che era convinto di non poter realizzare”, racconta un dipendente del negozio. Probabilmente non aveva tenuto conto di un particolare... in quel negozio cerano delle persone dal grande cuore, delle persone generose che, seppure in silenzio, lo guardavano e ascoltavano. I dipendenti di Unieuro hanno fatto una colletta e hanno acquistato la tastiera proibita, la stessa che il ragazzo ha suonato per settimane. La Vigilia di Natale, quando il musicista è entrato nel negozio, è andato nel punto in cui si trovava la tastiera ma si è trovato dinanzi qualcosa di inaspettato: un grande pacco regalo contenente lo strumento. “È stato emozionante per tutti noi - racconta uno dei dipendenti - ma soprattutto per lui che è rimasto incredulo fino a quando non gli è stato confermato che era tutto vero, che la tastiera era sua e quella sera poteva finalmente portarsela a casa”. La storia, che i ragazzi del punto vendita avrebbero voluto tenere segreta, è stata diffusa attraverso i social network da alcuni clienti che hanno assistito personalmente alla consegna del dono. In poche ore il post di un testimone è stato condiviso e commentato da migliaia di utenti. “È stato diverso dai soliti regali che si fanno a Natale - ammettono gli stessi artefici dell’incredibile gesto - sia per noi che lo abbiamo fatto che per lui che lo ha ricevuto. Non è stato un pensiero simbolico, giusto perché il periodo lo richiedeva, ma un gesto che è venuto dal cuore sapendo di fare cosa gradita”. (dal sito di Tiscali)

30 Dicembre 2016
Discuti in pubblico (15) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | Ci ha lasciati John Glenn, 95 anni. Chapeau.

Primo americano a completare in un lancio molto difficile specie in fase di rientro almeno un'intera orbita terrestre (3 complete per l'esattezza), raggiungendo il primato di Gagarin - Alan Shepard e Virgil Grissom dovettero accontentarsi di voli parabolici suborbitali per via dell'insufficiente potenza del vettore Redstone rispetto all'Atlas-Centaur - fu prima pilota da caccia in Corea, poi astronauta di tempi dei pionieri, poi quattro volte senatore democratico, e di nuovo, a 77 anni, nello spazio con lo Shuttle. La sua carriera di astronauta si conclude col ritiro nel 1998; era stato in orbita nel 1962... Era l'ultimo sopravvissuto dei "fab seven", il gruppo degli astronauti che avevano superato l'ultima selezione per far parte del Progetto Mercury. https://www.youtube.com/watch?v=SA4zGhJvrv8 https://www.youtube.com/watch?v=GVB5dg7XX_g https://www.youtube.com/watch?v=9fD5IqTREGE 95 anni, certo non è stato strozzato dalla balia in culla, però... è un piccolo altro pezzo della mia infanzia che se ne va, avevo meno di due anni e mezzo quando volò, ma da piccolo leggevo ogni cosa che riguardasse i progetti Mercury, poi Gemini e Apollo, Vostok, Voskhod, Soyuz... Spero che il suo spirito stia fluttuando in uno spazio libero ed alto, molto alto, in mezzo alle stelle che vide più da vicino di noi.

8 Dicembre 2016
Discuti in pubblico (17) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | G.R.A.ndi notizie! le 4000 lampade attorno a Roma... ora sono A NORMA

* * * * * * * * * * Vi riporto pari pari, per semplicità, il comunicato della UAI per condividerlo - con grande personale soddisfazione - con tutti voi, nell'ottica che prima che ottimi tripletti e oculari ben spianati serve per primo... un cielo abbastanza scuro da distinguere qualcosa dal fondo... * * * * * * * * * * « L’OSSERVATORIO ASTRONOMICO DI CAMPO CATINO COINVOLTO DALL'ANAS NELLE VERIFICHE SUL NUOVO IMPIANTO A LED CHE ILLUMINA IL GRANDE RACCORDO ANULARE DI ROMA - Grazie alla disponibilità e su richiesta dell’ANAS la sera del 27 ottobre personale tecnico dell’Osservatorio di Campo Catino ha effettuato una serie di controlli per la verifica del nuovo impianto di illuminazione del GRA. Le operazioni, che hanno visto la partecipazione dell’Ing. Luigi Carrarini e assistenti tecnici per conto di ANAS e di Mario Di Sora e Ugo Tagliaferri per l’Osservatorio di Campo Catino, sono consistite nella verifica: 1) dei limiti di emissione verso l’alto imposti dal Reg. Att. 8/05 della L.R. 23/2000 sull’inquinamento luminoso; 2) dei valori di luminanza media del manto stradale in relazione alla normativa tecnica; 3) delle soluzioni adottate per la riduzione dei consumi energetici sia in relazione all’impianto precedente che a quello di nuova fattura. Le misure di luminanza sono state effettuate da Ugo Tagliaferri, responsabile del settore inquinamento luminoso dell’OACC, con il luminanzometro Delta Ohm HD 2302.2 in dotazione alla specola di Campo Catino. Dai primi dati, raccolti a campione lungo il GRA, si evince che il nuovo impianto a led sarà in grado di soddisfare le prescrizioni imposte. Una volta portato a regime, con oltre 4000 punti luce, sarà in grado di assicurare una buona visibilità dell’asse viario, grazie alla luminanza media di 2 cd/mq, ma con una riduzione dei consumi di almeno il 50%. Ciò è stato possibile passando dalle armature con lampade SAP da 400 W a quelle nuove da circa 200 W della Philips. Inoltre, dopo le ore 24, vi sarà un’ulteriore riduzione di flusso, non inferiore al 30%, che diminuirà ulteriormente sia i consumi che l’inquinamento luminoso da riflessione. Una stima preliminare rende fondato ritenere che il disturbo da luce diffusa (light-pollution) verrà ridotto, rispetto la vecchia soluzione, fino al 65%. L’Osservatorio di Campo Catino ringrazia l’Ing. Luigi Carrarini, che ha giudicato molto importante il rapporto di collaborazione con ANAS tanto da auspicarne la continuazione anche per altre realizzazioni, per averlo coinvolto in modo paritetico e trasparente nel controllo dei lavori svolti. E’ la prima volta in Italia che si consolida una collaborazione di questo tipo per un impianto di tali dimensioni. »

14 Novembre 2016
Discuti in pubblico (56) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | SCAMBIO | Sabato 2 luglio a Monte Romano... incontro su «INQUINAMENTO LUMINOSO» ...e Astroparty!

Utilizzo la sfumatura "social" di questo "Marketplace" per condividere con voi un'occasione di informazione, aggiornamento ed approfondimento nell'ambito del V Astroparty del Centro Italia (1-2 luglio 2016) organizzato dal Gruppo Astrofili Galileo Galilei http://www.grag.org/ii-astroparty-del-centro-italia-con-il-grag/ davvero molto attivo specie (ma non solo) nel Lazio settentrionale. - - - Grazie alla disponibilità del Comune di Monte Romano, che ci ha messo a disposizione senza esitazioni il Teatro Comunale, tra le 17 e le 19 del 2 luglio si svolgerà in quella sede un seminario/conferenza sul tema dell'Inquinamento Luminoso, delle sue conseguenze non solo per gli astrofili, della legislazione esistente (ma semisconosciuta e perciò spessissimo disattesa). - - - Nonché delle possibilità concrete di intervento - che ci sono e non son marginali - da parte dei cittadini interessati al risparmio energetico, oltre che al recupero di cieli abbastanza scuri da poter vedere quanto permetterebbero i nostri strumenti. - - - Relatori saranno il sottoscritto per l'introduzione e la parte di ordine più generale, e il Presidente della UAI - Unione Astrofili Italiani - avv. Mario Di Sora, con particolare riferimento alle esperienze dell'Osservatorio di Campo Catino nel contrasto all'IL facendo applicare la L.R. 23/2000, di cui di fatto è stato coautore. - - - In Provincia di Frosinone, grazie all'attività indefessa dell'Osservatorio, a seconda delle zone si è misurato quantitativamente uno scurimento del fondo cielo che ha raggiunto, nella città di Frosinone, addirittura GIA' 0,5 MAGNITUDINI; ed essendo la magnitudine grandezza logaritmica, comprendete bene che si tratta di un risultato immediatamente percettibile ad un occhio allenato. - - - Ci venite? Teatro di Monte Romano, ore 17 in punto sino alle 19 o poco più, via XXIV Maggio Monte Romano (VT), qui: http://www.comune.monteromano.vt.it/territorio/teatro-comunale.html - - - Dimenticavo... l'ingresso e la partecipazione è completamente GRATUITA! GRADITISSIMO da parte vostra far girare la notizia e l'informazione. Per coloro che, dopo, volessero cenare (e guardare la partita... lo comprendo...) ai partecipanti all'incontro verrà consegnato un Coupon col quale verrà loro offerto il 5% di sconto, pìù amaro e caffè, in una trattoria/pub vicinissima.

29 Giugno 2016
Discuti in pubblico (6) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | Sabato 2 luglio a Monte Romano... incontro su «INQUINAMENTO LUMINOSO» ...e Astroparty!

Utilizzo la sfumatura "social" di questo "Marketplace" per condividere con voi un'occasione di informazione, aggiornamento ed approfondimento nell'ambito del V Astroparty del Centro Italia (1-2 luglio 2016) organizzato dal Gruppo Astrofili Galileo Galilei http://www.grag.org/ii-astroparty-del-centro-italia-con-il-grag/ davvero molto attivo specie (ma non solo) nel Lazio settentrionale. - - - Grazie alla disponibilità del Comune di Monte Romano, che ci ha messo a disposizione senza esitazioni il Teatro Comunale, tra le 17 e le 19 del 2 luglio si svolgerà in quella sede un seminario/conferenza sul tema dell'Inquinamento Luminoso, delle sue conseguenze non solo per gli astrofili, della legislazione esistente (ma semisconosciuta e perciò spessissimo disattesa). - - - Nonché delle possibilità concrete di intervento - che ci sono e non son marginali - da parte dei cittadini interessati al risparmio energetico, oltre che al recupero di cieli abbastanza scuri da poter vedere quanto permetterebbero i nostri strumenti. - - - Relatori saranno il sottoscritto per l'introduzione e la parte di ordine più generale, e il Presidente della UAI - Unione Astrofili Italiani - avv. Mario Di Sora, con particolare riferimento alle esperienze dell'Osservatorio di Campo Catino nel contrasto all'IL facendo applicare la L.R. 23/2000, di cui di fatto è stato coautore. - - - In Provincia di Frosinone, grazie all'attività indefessa dell'Osservatorio, a seconda delle zone si è misurato quantitativamente uno scurimento del fondo cielo che ha raggiunto, nella città di Frosinone, addirittura GIA' 0,5 MAGNITUDINI; ed essendo la magnitudine grandezza logaritmica, comprendete bene che si tratta di un risultato immediatamente percettibile ad un occhio allenato. - - - Ci venite? Teatro di Monte Romano, ore 17 in punto sino alle 19 o poco più, via XXIV Maggio Monte Romano (VT), qui: http://www.comune.monteromano.vt.it/territorio/teatro-comunale.html - - - Dimenticavo... l'ingresso e la partecipazione è completamente GRATUITA! GRADITISSIMO da parte vostra far girare la notizia e l'informazione. NOTA LOGISTICA Per chi volesse dopo cenare (e per molti, guardar la partita dell'Italia... lo capisco...) ai partecipanti al Convegno sarà offerto un coupon col quale verrà loro offerto uno sconto del 5% - più amaro e caffè - in una trattoria/pub vicinissima.

29 Giugno 2016
Discuti in pubblico (8) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

SCAMBIO | Star theatre | LazioStellato / UAI: 2 LUGLIO, Monte Romano (VT): SEMINARIO sull'IL

Utilizzo la sfumatura "social" di questo "Marketplace" per condividere con voi un'occasione di informazione, aggiornamento ed approfondimento nell'ambito del V Astroparty del Centro Italia (1-2 lulgio 2016) organizzato dal Gruppo Astrofili Galileo Galilei http://www.grag.org/ii-astroparty-del-centro-italia-con-il-grag/ davvero molto attivo specie (ma non solo) nel Lazio settentrionale. - - - Grazie alla disponibilità del Comune di Monte Romano, che ci ha messo a disposizione senza esitazioni il Teatro Comunale, tra le 17 e le 19 del 2 luglio si svolgerà in quella sede un seminario/conferenza sul tema dell'Inquinamento Luminoso, delle sue conseguenze non solo per gli astrofili, della legislazione esistente (ma semisconosciuta e perciò spessissimo disattesa). - - - Nonché delle possibilità concrete di intervento - che ci sono e non son marginali - da parte dei cittadini interessati al risparmio energetico, oltre che al recupero di cieli abbastanza scuri da poter vedere quanto permetterebbero i nostri strumenti. - - - Relatori saranno il sottoscritto per l'introduzione e la parte di ordine più generale, e il Presidente della UAI - Unione Astrofili Italiani - avv. Mario Di Sora, con particolare riferimento alle esperienze dell'Osservatorio di Campo Catino nel contrasto all'IL facendo applicare la L.R. 23/2000, di cui di fatto è stato coautore. - - - In Provincia di Frosinone, grazie all'attività indefessa dell'Osservatorio, a seconda delle zone si è misurato quantitativamente uno scurimento del fondo cielo che ha raggiunto, nella città di Frosinone, addirittura GIA' 0,5 MAGNITUDINI; ed essendo la magnitudine grandezza logaritmica, comprendete bene che si tratta di un risultato immediatamente percettibile ad un occhio allenato. - - - Ci venite? Teatro di Monte Romano, ore 17 in punto sino alle 19 o poco più, via XXIV Maggio Monte Romano (VT), qui: http://www.comune.monteromano.vt.it/territorio/teatro-comunale.html - - - Dimenticavo... l'ingresso e la partecipazione è completamente GRATUITA! GRADITISSIMO da parte vostra far girare la notizia e l'informazione.

9 Giugno 2016
Discuti in pubblico (6) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Nikon | (VENDUTO) ZOOM 80-200 F/4,5 NIKKOR AI fuoco manuale

Come da header, secondo molti commentatori la migliore versione del popolarissimo 80-200 a fuoco manuale. Seconda serie (con 12 lenti invece di 15). Qui un link da un notissimo sito che parla dei Nikkor, con riferimento specifico alla storia dell'ottica e alle varie serie di 80-200: http://www.mir.com.my/rb/photography/companies/nikon/nikkoresources/zoomsMF/80200mm1.htm Il succo: « 80-200 mm f/4.5. It was similar to the previous lens, but with only 12 elements in 9 groups gave even better performance. It also had a 52 mm filter and 6' or 1.8m close focus. It weighed a little less at 26.5 oz. or 750 g. The easiest way to tell it apart from the earlier model is its rectangular rear blind. » Compatibile pienamente con reflex digitali Nikon D200 - D300 - D700 - D7000 - D2H - D2Hs - 2Dx - D2xS - D3 - D3x - D3s; Con altre compatibile meccanicamente e otticamente, ma senza lettura esposimetrica; di massima, maggiore il livello della fotocamera maggiore il livello di funzioni supportate (le entry-level dialogano sistematicamente peggio con gli obiettivi d'antan). Utilizzabile anche, grazie al tiraggio nativo di 46,5 mm, con reflex digitali Canon, 4/3, micro 4/3, Sony Nex, Samsung NX tramite anello adattatore da comprarsi in rete. Fornisco con pochette imbottita in similpelle Nikon SS-24, Skylight e filtro Cokin soft con portafiltri da 52 mm.
Prezzo: 160.00 €

13 Novembre 2015
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Tecnosky | Per il sig. Andrea Cocchio. Accetto in dono lingottini in Au e Ag

ANNUNCIO CON TRATTATIVE APERTE Annuncio non esclusivo per il Sig. Andrea Cocchio, estendibile agli altri astroseller. Accetto volentieri lingottini d'oro qualsiasi titolo da 750 in poi e di argento 800, 910 e 1000, misure varie - non importanti - anche privi di scatoline (quelle posso sempre ricomprarle dal sig. Dalpasso).
Prezzo: 1.00 €

7 Agosto 2015
Discuti in pubblico (13) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Pentax | VIVITAR 19/3,8 PENTAX KA) - VENDUTO

Obiettivo Vivitar 19 mm in condizioni pari al nuovo, diaframma massimo 3,8, completo di tappi. Su APS-C è un grandangolare moderato, su 24x36 piuttosto spinto. Copre anche il formato 24x36 della pellicola e della prossima reflex Full Frame Pentax in arrivo entro l'anno. Trattamento Multi-Coating; con le reflex digitali a parte il fuoco automatico avendo i contatti elettrici standard Pentax KA mantiene tutti gli automatismi previsti e può essere utilizzato ad esempio a priorità di diaframmi. Messa a fuoco minima ravvicinata (solo 0,2 m), un poco ancora estendibile con la grande profondità di campo. Di resa decorosissima, molto divertente (senza acuti stratosferici).
Prezzo: 85.00 €

2 Agosto 2015
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Astro-professional | Adattatore 1-1/4

Vendo set composto da adattatore fatto realizzare da artigiano in Tornital, che si infila nel visual back classico da 1-1/4" (oculari standard) e termina con filettatura 42x1 universale Pentax/Praktica; più tre prolunghe ASTRON made in Japan da 10,5, 19 e 28,5 mm sempre filettate 42x1 maschio/femmina sui due lati. L'utilizzo tipico prevede di montare in fondo al "treno" (regolato alla bisogna) un corpo reflex Pentax/Praktica/Fuji a vite direttamente, o Canon, Nikon, Pentax etc con l'adattatore relativo. Ottimo annerimento interno ( i tubi sono anche rifiniti tipo "microfilettatura" ), robustezza adeguata a sostenere qualsiasi carico "normale" associato, peso trascurabile (adattatore circa 20g, tubi 29,5, 20 e 32 g; peso totale ca. 82 g). 35 euro tutto + s.s. Prezzo: 35.00 €
Prezzo: 35.00 €

6 Luglio 2015
Discuti in pubblico (2) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Nikon | PROLUNGA per macro e astrofotografia per Nikon AI

Come da header un tubo di prolunga da utilizzare per macro fotografia o come distanziale in treni ottici con in fondo una reflex Nikon. Serie con simulatore del diaframma tipo AI, non utile in astrofoto (le baionette son SEMPRE le stesse, con ottiche AI-S o EF non si perdono funzioni che tanto non verrebbero comunque supportate).
Prezzo: 20.00 €

10 Aprile 2015
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | RADIOASTRONOMIA - Due volumi specifici

1) Alberto Abrami (il testo, un classico, è infatti noto nell'ambiente come "l'Abrami") CORSO DI RADIOASTRONOMIA, 13 capitoli per 367 pagine, 17x24 cm, cucito , copertina morbida con risvolti, ed. Ulrico HOEPLI prima edizione 1985, ristampa 1996, ISBN 88-203-1405-3. 2) Gianfrango Sinigaglia, ELEMENTI DI TECNICA RADIOASTRONOMICA, 5 sezioni per 128 pagine, formato 17x24, cucito con copertina morbida, ed. CeC edizioni radioelettroniche, 2a edizione riveduta ed ampliata aprile 1990. Condizioni impeccabili. Ambedue 25 euro + s.s., gradita consegna a mano. Aggiungerò foto.
Prezzo: 25.00 €

20 Dicembre 2014
Discuti in pubblico (2) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Baader planetarium | FILTRI in Astrosolar D=5 + vetro, a vite diametri 49-116 mm

Come da header (aggiungerò foto) per esubero doppioni vendo filtri in Astrosolar D=5 per uso visuale prima che fotografico, montati piani in montature di tipo fotografico in bundle con un vetro (UV o Skylight) che fa da protezione meccanica. Il filtro è verso il lato interno, un contatto accidentale al massimo riga il vetro. Per riprese fotografiche, cercatori o piccoli telescopi didattici in cui sia essenziale garantire che l'Astrosolar non possa essere danneggiato durante l'utilizzo. 1) Diametro 116 passo 1 (come quello dell' MTO MC11CA 100/1000 mm da 1,9 kg), luce libera diametro 101 mm, protetto da UV, con contenitore in plastica; 2) Diametro 72x0,75 protetto da Skylight 1A , luce libera diametro 67 mm, scatola tonda in plastica; 3) Diametro 52x0,75 con allegato anche adattatore per portarlo volendo a 58x0,75, protetto da UV OMAG Swiss, luce libera diametro 49,5 mm, scatolina in cartone rigido; 4) Diametro 49x0,75, con allegato anche adattatore per portarlo volendo a 58x0,75, protetto da filtro UV OMAG Swiss, luce libera diametro 41,5 mm, scatolina in cartone rigido. In sintesi l'annuncio può interessare in particolare chi disponga di ottiche fotografiche con passo filtri diametro 49, 52, 58, 72x0,75 nonché 116 x1; oppure autocostruttori.

20 Dicembre 2014
Discuti in pubblico (0) |
Trattativa in Privato
Valerio Ricciardi - ROMA (Lazio) - Raccomandazioni: 2 | Feedback: 172 |

VENDO | Pentax | RACCORDO per ottiche attacco K su passo C (C-Mount)

Come da header vendo ADATTATORE originale Panasonic WV-LT25E con femmina = baionetta standard per obiettivi Pentax K, maschio = passo C-Mount (diametro 1" filettatura Withworth da 32 filetti per pollice). per telecamere e CCD. Diametro fuori tutto 60 mm, lunghezza fuori tutto 32,5 mm, peso 88 grammi. Praticamente nuovo nel suo imballo, montato solo per prova ma mai utilizzato. Eccellente annerimento opaco interno, veramente molto curato. Istruzioni in inglese, tedesco e francese. Allego anche (su richiesta senza supplemento) adattatore ultrapiatto per telecamere standard Panasonic WVP-F10E/N, che ha sigla WV-AD16A (maschio baionetta per telecamere Panasonic , femmina C-Mount c.s). Richiesta 35 euro con spedizione per Raccomandata tracciabile, 30 con consegna a mano. Possibile anche spedizione del solo adattatore passo C - telecamera, 7 euro spedito. In caso di spedizione pagamento con ricarica Postepay o bonifico bancario con causale.
Prezzo: 35.00 €

3 Dicembre 2014
Discuti in pubblico (6) |
Trattativa in Privato